Facebook permette alle compagnie di creare pubblicitá solo per gli uomini, ecco cosa ne sappiamo:

Ricordate quando mark Zuckelberg nel 2018 ha dichiarato che quest’anno avrebbe aggiustato Facebook? Beh, pare che il CEO di Facebook non sia molto d’accordo: La American Civil Liberties Union (ACLU) ha denunciato la compagnia per aver permesso a diversi impiegati di scegliere quali ad mostrare in base al gender degli utenti. In poche parole, ci sono alcune pubblicita di Facebook che vengono mostrate soltanto agli uomini.

La ACLU ha presentato un reclamo il 18 Settembre 2018 alla commissione per le pari opportunita sul campo del lavoro (EEOC), l’agenzia federale che controlla le violazioni dei diritti civili sul posto di lavoro, affermando che la piattaforma online Facebook permette ai suoi dipendenti di pubblicare delle ad visibili solo agli uomini, una mossa discriminante contro le donne cosí come contro le persone che non si riconoscono in uno specifico gender sul sito. Questa pratica, secondo la ACLU, é illegale ed in violazione dell Atto dei Diritti Civili.

Oltre a Facebook, la ACLU sta denunciando altre 10 compagnie, tra cui una compagnia di ricambi per automobili e una per riparazioni di finestre, che hanno pubblicato degli annunci di lavoro su Facebook indirizzandoli solo al pubblico maschile.

La pratica é abbastanza semplice. Se hai mai usato Facebook per postare un annuncio di lavoro o promuovere la tua attivitá sul social, saprai che ti verrá chiesto a chi vuoi che siano mirati i tuoi post, maschi, femmine o entrambi. Ti verrá anche data la possibilitá di indirizzare l’ad ad una specifica fascia di etá. 

Nonostante le intenzioni di Suckelberg, il 2018 non é stato un grande anno per facebook. Dopo il movimento #DeleteFacebook e dopo lo scandalo di Cambridge Analytica, le persone stanno smettendo di fidarsi della piattaforma.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *